delitti contro il patrimonio | Il dies a quo della prescrizione nell’ipotesi di reato di truffa aggravata


Con riferimento al reato di truffa a consumazione prolungata, il momento di consumazione del reato, dal quale far decorrere il termine iniziale di maturazione della prescrizione, è quello in cui cessa la situazione di illegittimità.

( Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 17437/19; depositata il 23 aprile )

fallimento | La conoscenza dello stato di insolvenza da parte del terzo e la necessità della prova


In tema di revocatoria fallimentare, la conoscenza dello stato di insolvenza dell’imprenditore da parte del terzo, pur se desumibile da elementi indiziari, caratterizzati dai requisiti di concordanza, precisione e gravità, deve essere effettiva e non meramente potenziale. A tal fine occorre provare l’esistenza di concreti elementi di collegamento con tali indizi, dai quali possa desumersi che il terzo non possa non aver percepito la situazione di dissesto in cui versava il debitore, facendo uso della sua normale prudenza.

( Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza n. 10500/19; depositata il 15 aprile )

licenziamento | Bluff sulle ricevute taxi: i rimborsi ‘gonfiati’ costano il licenziamento


Respinto il ricorso di un ex dirigente di un istituto di credito. Legittimo il drastico provvedimento adottato dall’azienda. Evidente, secondo i Giudici, come il comportamento fraudolento dell’uomo abbia leso irrimediabilmente il vincolo fiduciario col datore di lavoro.  


(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 10566/19; depositata il 16 aprile)

Professione forense | Avvocati cassazionisti: indetto il concorso per il 2019


Il Ministero della Giustizia comunica che è stata indetta una nuova sessione di esame per l’iscrizione all’albo speciale per il patrocinio innanzi alla Corte di Cassazione per l’anno 2019.

Le domande di ammissione al concorso dovranno essere presentate entro il prossimo 10 giugno.

Privacy | Diritto di accesso ai dati personali del defunto trattati dallo studio legale


Privacy | Aprile 2019
Diritto di accesso ai dati personali del defunto trattati dallo studio legale
Il nuovo art. 2-terdecies cod. privacy e i limiti all’accesso ai dati dell’interessato defunto

La norma integrata con il d.lgs. n. 101/2018 impone alcuni vincoli in base ai quali i prossimi congiunti possono proporre istanza di accesso ai dati dell’interessato venuto a mancare, ma le circostanze tipizzate si prestano ad essere interpretate

Cliens Fattura Elettronica


Dal 1° gennaio 2019 ogni azienda e ogni professionista dovranno inviare e ricevere fatture elettroniche a norma tramite SDI (in formato XML).


#NO_MODAL_ERROR_TXT#